bergamocontrolomofobia@yahoo.it

indexOggi, 27 Gennaio 2015, si celebra la quindicesima Giornata della memoria. Oggi, 27 Gennaio 2015, pubblichiamo il comunicato stampa di Rompiamo il silenzio in merito all’aggressione da parte di un fascista armato di cinghia nei confronti dei partecipanti al corteo contro l’omo-transfobia di sabato 24 gennaio a Bergamo.
Il clima di odio che cerca di invadere la nostra città da settembre 2014 a questa parte inizia a dare i suoi primi frutti. Ma non ci arrenderemo di fronte al proliferare di neofascismi di sorta e continueremo a portare avanti la nostra lotta per una cultura della non discriminazione e dell’inclusione. Chi oggi celebra la Giornata della memoria si ricordi pertanto che nei campi di concentramento furono trucidati, insieme agli ebrei, anche gli omosessuali, i migranti, i rom e i sinti. Quelle categorie di persone che vengono ancora oggi quotidianamente discriminate. E’ ora che la memoria ci insegni qualcosa: mai come oggi risulta essere più chiaro quale sia la parte giusta della storia.

A pochi giorni di distanza dal gravissimo attacco al centro sociale Dordoni di Cremona, non ci stupisce quanto è successo a margine del corteo Liber* di essere quello che siamo e che vogliamo” di sabato a Bergamo.

Gli insulti e il tentativo di aggressione con tanto di cinghia sfoderata, subiti da un ragazzo presente all’evento, non sono nient’altro che la manifestazione fisica del clima di odio omo_transfobico e di intolleranza diffusa cui ci opponiamo da più di un anno.

Le sentinelle in piedi così come i loro amichetti neofascisti (che siano quelli di casapound o di forza nuova), sempre pronti a fare le vittime, provino pure a dissociarsi, a presentarsi come apartitiche e contro la violenza. L’aggressore non sappiamo chi sia né ci interessa, ma sappiamo chi sono i mandanti.
L’ennesima dimostrazione che l’omofobia non ha nulla a che vedere con la libertà di espressione si è palesata sabato in piazza.

Se qualcuno pensava che un’aggressione di questo genere ci avrebbe fatto desistere, sappia fin da ora che la nostra determinazione non è che aumentata.

CONTRO OGNI FASCISMO – STOP OMOTRANSFOBIA

Rompiamo il Silenzio – Bergamo
Bergamo contro l’Omofobia
Arcigay Cives Bergamo
Proud2B – Gruppo giovani arcigay Bergamo
CSA Pacì Paciana
Le Lucciole – Collettivo femminista e lgbit
BG’s Team
Laura Panda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: